Cloud Computing: ISMB ha vinto il Best Paper Award all’edizione 2014 di 3PGCIC

17 novembre 2014

L’articolo “HPC CloudPills: on-demand deployment and execution of HPC application in cloud environments” si è aggiudicato il Best Paper Award alla nona edizione dell’International Conference on P2P, Parallel, Grid, Cloud and Internet Computing (3PGCIC), che si è svolta dall’8 al 10 novembre 2014 a Guanzhou, in Cina.

Il contributo presenta i risultati del progetto HPC CloudPills, cofinanziato con fondi POR FESR 2007/2013 della Regione Piemonte, il cui obiettivo era la valutazione di come le tecnologie del Cloud Computing possano aiutare a ridurre i costi e la complessità associati alla creazione, il mantenimento e la gestione di infrastrutture IT per l’High Performance Computing (HPC). L’HPC è uno strumento fondamentale in numerosi settori della ricerca scientifica e della produzione industriale. Tuttavia, a causa degli elevati costi iniziali di investimento, la sua diffusione è spesso limitata a centri di ricerca e aziende di grandi e medie dimensioni. L’auspicio del progetto è che, grazie al Cloud Computing, l’HPC possa diventare accessibile anche a realtà aziendali che attualmente non sono in grado di sostenere gli elevati costi iniziali.

 

La pubblicazione è stata realizzata da ISMB, insieme a tre aziende (Aethia, Nice e Simularia) che hanno costituito il consorzio del progetto. L'Istituto è stato coinvolto con l’Unità di Ricerca Infrastructures and Systems for Advanced Computing (IS4AC), che fa parte dell’Area Advanced Computing and Electromagnetics (ACE), rappresentate da Pietro Ruiu e Olivier Terzo.