Conclusione del progetto HPC CloudPills

Con la consegna del report di chiusura dei lavori si conclude con successo il progetto HPC CloudPills, svolto dall'unità IS4AC in collaborazione con alcune aziende piemontesi. HPC CloudPills fa parte dei progetti per la ricerca e l'innovazione riservati ai soggetti aggregati ai Poli (secondo Programma annuale - novembre 2010) ed è perciò finanziato con fondi provenienti dal Programma Operativo Regionale "Competitività regionale e occupazione" F.E.S.R. 2007/2013.

I risultati del progetto consistono in un dimostratore, implementato con successo dal consorzio, grazie al quale è stato possibile sperimentale applicazioni HPC reali che hanno permesso di identificare punti di forza e di debolezza della soluzione. Maggiori informazioni e i risultati del progetto alla pagina http://www.cloudpills.org.
Per quanto riguarda le ricadute generali del progetto, si ritiene che tutti i partner abbiano tratto vantaggio dal conseguimento degli obiettivi prefissati, sia singolarmente che come raggruppamento, grazie alla collaborazione e alla condivisione del know how durante tutte le fasi del progetto. A fronte di ciò, è stato progettato un piano di sfruttamento commerciale che ha delineato la strategia che verrà adottata dai singoli partner nei prossimi mesi per sfruttare al meglio i risultati ottenuti dal progetto.

Dati del progetto:
Acronimo progetto: HPC CloudPills
Titolo progetto: Deployment ed esecuzione on-demand di applicazioni HPC in ambienti Cloud
Tipologia: Progetto di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale
Data inizio progetto: 01/09/2011
Data fine progetto: 22/07/2013

Capofila: NICE Srl
Partner 1: Istituto Superiore Mario Boella (ISMB)
Partner 2: Simularia Srl
Partner 3: Aethia Srl

Il progetto “HPC CloudPills” ha permesso di esplorare come le tecnologie Cloud possano essere utilizzate al fine di ridurre i costi e le complessità associate alla creazione, manutenzione e gestione di infrastrutture IT per il calcolo ad alte prestazioni (HPC, High Performance Computing).
L’obiettivo finale è quello di rendere il calcolo ad alte prestazioni accessibile anche a realtà oggi non in grado di sostenere gli elevati costi iniziali e di gestione ad esso associati.
Al fine di dare un valore aggiunto rispetto a quanto già disponibile sul mercato, HPC CloudPills intende affrontare la tematica proposta da una prospettiva differente.
Nello specifico, si propone di sviluppare un insieme di tecnologie che, una volta combinate fra loro, consentano di rendere semplice ed economico il deployment e l’esecuzione on-demand di applicazioni HPC in ambienti Cloud. Il risultato finale consiste in un dimostratore in grado di impacchettare in un'unica entità, chiamata “HPC CloudPill”, l'applicazione HPC, il suo ambiente di esecuzione, le informazioni sulla configurazione e ottimizzazione di quest'ultimo e tutto il necessario per consentire il deployment di tale pacchetto sulla piattaforma per la creazione on-demand di cluster virtuali.
Al fine di valutare la bontà del sistema sviluppato, il progetto analizza, quale obiettivo della fase di sperimentazione, alcune applicazioni “pilota” nel contesto della modellistica ambientale e della dispersione di inquinanti in atmosfera. Una volta adattate al formato “HPC CloudPills”, tali applicazioni possono essere deployate sull’infrastruttura di prova e rese eseguibili all’interno di cluster virtuali creati on-demand su richiesta dell’utente finale.